Dalla parte sbagliata della Storia

Ormai è chiaro che l’ordine mondiale sia definitivamente cambiato. Il Presidente Trump, stavolta in un incontro ufficiale assieme alla Premier britannica Theresa May in visita negli USA, ha ribadito che la Brexit sarà un successo per la Gran Bretagna. Assieme UK e USA possono di nuovo guidare il mondo (dichiarazione della May).

Sdoganata la lotta a tutti i dogmi sui trattati di libero commercio, sdoganata la lotta  alla delocalizzazione, e sdoganato il ruolo centrale che gli Stati nazionali dovranno da oggi tenere, nelle relazioni internazionali e nel controllo del commercio ed economia, noi siamo dalla parte sbagliata della Storia.

Siamo dalla parte sbagliata della Storia noi come governo italiano. Continuiamo ad essere succubi delle regole europee, del vincolo esterno che ci soffoca lentamente dal 1997. Oggi il nostro Premier Gentiloni ha dichiarato di voler far rimanere l’Italia all’interno dei parametri finanziari europei ma senza adottare manovre depressive. Un po’ come pretendere di nuotare senza bagnarsi.

L’euro ormai è segnato, ha i mesi contati, finito, kaputt, e chi come me segue il blog di Alberto Bagnai Goofynomics ha ormai interiorizzato questo concetto dal novembre 2011; solo che oggi il contesto internazionale è cambiato, e molto anche.

The Donald (il quale fareste meglio a prendere non in parola ma alla lettera) ha già detto che farà guerra commerciale ai paesi manipolatori di valuta… NO NON PENSATE ALLA CINA!!! Siete fuori strada. Riguardo a quanto la Cina non sia un paese manipolatore di valuta rimando ad un post di Alberto Bagnai in merito.

Accantonata quindi l’ipotesi Cina quale altro paese vi viene in mente? A me viene in mente la Germania che dal 1997 non rivaluta il suo cambio nonostante lo stratosferico surplus commerciale.

Poiché la leadership tedesca, che nella Storia non si è mai rivelata così lungimirante da capire quando fosse il momento di abbozzarla, oggi non sembra voler cambiare abitudini, è molto probabile che la disgregazione dell’euro si dimostri più dolorosa di quello che potrebbe essere se fosse gestita per tempo e in maniera concordata tra le parti in causa. Poiché da ora in poi verrà rilanciata la più classica delle alleanze che contano (USA e UK) contro un certo paese ‘О μύθος δελοι οτι.. ovvero la favola ci mostra che è meglio stare dalla parte dell’alleato giusto quando andranno a cercare il bunker dove si nasconderanno Juncker, la Merkel e tanti altri.

Se non dovessimo riposizionarci in tempo ci rimarrà solo la fede, e sapete la fede può fare miracoli, specialmente se la metti nella canna di un fucile.

Un pensiero riguardo “Dalla parte sbagliata della Storia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...